BAJA CALIFORNIA


IL VIAGGIO DELLE MERAVIGLIE

DAL 20 FEBBRAIO AL 5 MARZO

14 GIORNI E 12 NOTTI

Con accompagnatore dall’Italia e guida locale parlante italiano

San Josè del Cabo, La Paz, Loreto, Santa Rosalia, Sierra San Francisco, Guerrero Negro, San Ignacio, Bahia Magdalena, Todos Santos

Un nuovo ed avvincente itinerario on the road tra sterminati deserti, baie cristalline incontaminate, lagune abitate da amichevoli balene, cactus colossali, canyon mozzafiato, sperduti ranch, missioni gesuite settecentesche, miniere abbandonate e pitture rupestri millenarie. La Baja California vanta 5 siti Patrimonio UNESCO dell'Umanità, 9 intoccabili riserve Biosfera, la più grande collezione al mondo di pitture rupestri millenarie e l'unica barriera corallina del Pacifico Settentrionale. È la sesta regione al mondo per biodiversità grazie alle migliaia di specie che la abitano, molte delle quali endemiche. È anche l'unico luogo al mondo dove è notoriamente possibile relazionarsi in acqua con balene, otarie e orche. Un viaggio intenso ed esclusivo accompagnato da un nostro tour leader DOIT VIAGGI e da un’esperta guida naturalistica parlante italiano.

1° giorno: GIOVEDÌ 20 FEBBRAIO - VENEZIA – MADRID

Partenza da Padova in pullman riservato per l’aeroporto di Venezia Marco Polo(su richiesta la partenza può essere effettuata da altri aeroporti). Disbrigo delle formalità doganali ed imbarco sul volo di linea IBERIA IB3245 in partenza alle ore 19:30. Arrivo a Madrid alle 22:10. Ripartenza sul volo dilinea IBERIA IB6409 in partenza alle ore 23:45. Pasti e pernottamento a bordo.

2° GIORNO: VENERDÌ 21 FEBBRAIO - CITTÀ DEL MESSICO – SAN JOSÈ DEL CABO

Arrivo a Città del Messico alle 04:50. Proseguimento sul volo di linea INTERJET 4O 2801 in partenza alle 10:40. Arrivo a San Josè del Cabo alle 11:50. Ritiro dei bagagli e incontro in aeroporto con la guida parlante italiano. Trasferimento nello storico e caratteristico albergo Tropicana Inn 4*, ubicato nel centro della cittadina, e consegna del kit di viaggio con briefing sul programma. Resto della giornata a disposizione, per il relax nella piscina dell’albergo o per la visita guidata a piedi delle vie ottocentesche del centro storico che termina lungo l’estuario di San José dove sfocia sulla bellissima baia, luogo normalmente abitato da una ricca avifauna. Pasti liberi e pernottamento in hotel.

SAN JOSÈ DEL CABO Situato sulla punta meridionale della Baja California, San Josè del Cabo, è a capo del comune di Los Cabos. Oltre alle spiagge, sono di particolare interesse le numerose Missioni della città, costruite secoli fa, come San Josè del Cabo de Añuití, risalente al 1700 e situata vicino alla spiaggia.

3° GIORNO: SABATO 22 FEBBRAIO - SAN JOSÈ DEL CABO – LA PAZ

Prima colazione. In mattinata si raggiungerà la bellissima baia di Cabo San Lucas dove con una piccola barca privata si visiterà dal mare il celebre Arco naturale e gli imponenti faraglioni in granito abitati da una piccola colonia di otarie. Al termine dell' escursione in barca, trasferimento a La Paz, visitando lungo il percorso la cittadina mineraria fantasma di El Triunfo, con la ciminiera disegnata da Gustave Eiffel che spicca tra le facciate decadenti delle case. Pranzo e proseguimento per La Paz. Sistemazione presso l’Hotel Catedral 5* con vista sulla chiesa dell’antica missione gesuita. Cena libera e pernottamento in hotel.

LA PAZ Capitale di Baja California situata nell’area centro-meridionale, La Paz è la città più grande e importante della regione nonché il principale centro economico e commerciale. Fondata dagli spagnoli alla fine del 1500, La Paz è una delle città più grandi del Messico e, oltre ad essere il porto principale del Golfo della California, è considerata la porta d’entrata del Mar di Cortés. L’area intorno a La Paz è di grande bellezza e permette di ammirare panorami mozzafiato, ma la città offre anche interessanti spunti culturali e architettonici. Su Plaza Constitucion e nelle vie circostanti si affacciano infatti suggestivi palazzi di epoca coloniale, a testimonianza della storia della città. Particolarmente vivace è la zona del Malecòn, ovvero del lungo mare, che coincide anche con il centro storico.

4° giorno: DOMENICA 23 FEBBRAIO LA PAZ

Prima colazione. In mattinata, facoltativamente sarà possibile imbarcarsi per l’emozionante avvicinamento in acqua con maschera e pinne degli enormi e innocui squali balena che d’inverno frequentano in abbondanza la baia di La Paz. Pranzo di tacos sul lungomare. Nel pomeriggio si visiteranno due splendide baie di acque cristalline bordate da foreste di mangrovie, dove un breve percorso di trekking offrirà scorci stupendi dei selvaggi dintorni. Cena libera e pernottamento in hotel.

5° GIORNO: LUNEDÌ 24 FEBBRAIO - LA PAZ

Prima colazione. Partenza in barca alla volta della bellissima Isola di Espiritu Santo. L’Isola, patrimonio dell’Umanità UNESCO, venne per la prima volta esplorata da Jacques Cousteau nel 1974, che definì queste acque come “L’Acquario del Mondo”. Si compirà una navigazione costiera dell’isola disabitata per raggiungere una numerosa colonia di giocose otarie. Snorkeling guidato su colorati banchi di corallo brulicanti di pesci tropicali, pranzo a base di pesce in una bellissima baia di acqua turchese e ritorno a La Paz nel pomeriggio. Cena libera e pernottamento in hotel.

5° GIORNO: MARTEDÌ 25 FEBBRAIO - LA PAZ – LORETO

Prima colazione. Partenza in mattinata verso Nord in direzione di Loreto, antica capitale della Baja California del Sud, rinomata per la fondazione della prima missione della penisola, l’atmosfera intima e l’ampia baia che costituisce un importante Parco Marino abitato da balene, mante, delfini e orche. Dopo aver attraversato paesaggi desertici pianeggianti ci si inoltrerà tra le gole granitiche dell’imponente Sierra della Giganta per scendere nuovamente verso il Mar di Cortez. Arrivo a Loreto, pranzo di cucina locale tipica e sistemazione in una piccola e caratteristica posada nei pressi del centro storico. Assegnazione delle camere riservate presso la Posada del Cortez. Nel pomeriggio si visiteranno la missione del 1697 e l’interessante Museo attiguo. Cena libera e pernottamento.

LORETO Oggi la capitale dello stato di Baja California è La Paz, ma per lungo tempo, il cuore nevralgico della regione è stata Loreto. Profondamente danneggiata da un uragano nel 1829 (anno dello spostamento della capitale a La Paz), Loreto è situata in una zona particolare tra le montagne della Sierra de la Giganta e il Mare di Cortez. Ha rappresentato a lungo il centro amministrativo della California Spagnola e la sua fondazione si deve al gesuita Juam Maria Salvatierra, che qui nel 1697 fondò la missione di Nostra Signora di Loreto per poi diffondere il cattolicesimo in Baja California.

6° GIORNO: MERCOLEDÌ 26 FEBBRAIO - LORETO

Prima colazione. In mattinata si salperà con una barca privata per esplorare l’isola vulcanica di Coronado con la sua spiaggia corallina e la natura selvaggia e incontaminata che attira documentaristi da tutto il mondo: otarie, uccelli, pesci multicolori sono le attrazioni di questo minuscolo paradiso coperto di cactus, cespugli di camomilla selvatica e Torotes, una curiosa specie botanica endemica. Un pranzo leggero verrà consumato in spiaggia. Una volta di ritorno a terra, attraverso un impressionante Canyon roccioso si raggiungeranno i 500 metri di quota dove in una cornice naturale unica sul finire del 1600 un missionario palermitano edificò una bellissima missione. Nel retro della Chiesa l’antico orto è ancora oggi irrigato attraverso l‘ingegnoso sistema idrico originale: qui campeggia un enorme olivo di 300 anni piantato sul nascere della comunità religiosa. Ritorno a Loreto, cena a base di frutti di mare che verranno cotti sepolti nella sabbia sotto un letto di braci aromatiche secondo una antica usanza indigena. Pernottamento.

7° GIORNO: GIOVEDÌ 27 FEBBRAIO LORETO – SANTA ROSALIA

Prima colazione. Partenza verso Nord, lungo il Mar di Cortez, per attraversare un’immensa distesa ricoperta di cactus colossali e costeggiare la splendida Bahia Concepcion con la sua successione di piccole baie di acqua turchese. Dopo una visita dell’Oasi di Mulegé e il pranzo in un caratteristico locale, si arriverà a Santa Rosalia, fondata dai francesi sul finire dell’800 intorno a un ricco giacimento di rame. Il pernottamento è previsto presso lo storico Hotel Frances 1860, ricco di fascino romantico e decadente, completamente realizzato in legno di quercia. Cena libera e pernottamento.

SANTA ROSALIA Santa Rosalia, situata tra due altipiani, conobbe il suo momento di massimo splendore nella seconda metà del 19° secolo, con la scoperta di importanti giacimenti di rame. L’attività di estrazione, sotto la direzione della francese Compania El Boleo durò fino al 1985. Del passato oggi a Santa Rosalia restano costruzioni e installazioni, l’alta ciminiera, la fonderia, mentre lungo le vie della città si mostrano locomotive, carrozze e carrelli un tempo usate per il trasporto del rame. La Compania El Boleo introdusse uno stile tutto particolare nell’architettura di Santa Rosalia, che si può ammirare tanto nell’impianto originale della città quanto nella zona sull’altopiano chiamata Mesa Francia. Qui spiccano l’Hotel Frances e l’antico edificio un tempo sede dell’amministrazione della compagnia e oggi Museo Historico Minero. Di gusto francese è anche la chiesa di Santa Barbara di Santa Rosalia. Vincitrice del secondo premio all’esposizione di Parigi del 1889 e frutto del genio di Gustave Eiffel, fu acquistata dai dirigenti della compagnia francese e qui trasportata e ricostruita nel 1897.

8° GIORNO: VENERDÌ 28 FEBBRAIO - SANTA ROSALIA – SIERRA SAN FRANCISCO – GUERRERO NEGRO

Prima colazione. Dopo la colazione si visiteranno la chiesa in metallo rivettato firmata da Gustave Eiffel e altre interessanti testimonianze storiche. Si proseguirà attraversando il Deserto di Vizcaino, la più estesa riserva naturale dell’America Latina, popolata da specie endemiche di animali e piante. Dopo aver costeggiato l’imponente gruppo vulcanico delle Tre Vergini si raggiungerà un sito di misteriose pitture rupestri millenari e posto a 1200 metri di altitudine in un contesto paesaggistico di rara bellezza, dominato da antichissime specie botaniche endemiche. Pranzo libero. Proseguimento per Guerrero Negro, situata esattamente alla metà della Baja California: qui si potranno visitare anche un’oasi ornitologica dove si radunano diverse specie di uccelli e un centro per la reintroduzione dell’antilocapra americana. Assegnazione delle camere riservate presso l’Hotel Terrasal. Cena libera e pernottamento.

9° GIORNO: SABATO 29 FEBBRAIO - GUERRERO NEGRO –SAN IGNACIO

Prima colazione. Dopo la colazione, ci si imbarcherà per il primo incontro ravvicinato con le Balene grigie che d’inverno all’interno della laguna superano i 2.000 esemplari! La migrazione delle balene grigie dalle acque della Siberia e dell'Alaska alle lagune della Baja California è uno degli eventi più sorprendenti del mondo animale. Questi cetacei, ogni anno, coprono a nuoto una distanza di circa 8000 km per raggiungere le calde acque delle lagune di Ojo de Liebre e Baia Magdalena dove partoriscono. La stagione ufficiale per l'osservazione delle balene va da metà dicembre a metà aprile, ma il periodo migliore inizia a febbraio, quando i cuccioli sono ormai abbastanza forti e grandi per avventurarsi da soli lontano dalla madre. È in questo periodo che può succedere che un cucciolo troppo curioso si avvicini talmente tanto da farsi accarezzare. Al termine si potrà visitare la salina più grande del mondo che produce il 30% del sale del pianeta. Proseguimento verso San Ignacio, dove si visiteranno l’antica missione che spicca tra le facciate stile “western” della piazza centrale e il museo delle pitture rupestri, con testimonianze di etnie estinte che abitarono questo aspro deserto roccioso per oltre 10.000 anni. Pranzo in ranch. Sistemazione in un’accogliente posada nei pressi dell’antica missione, Posada la Huerta. Cena libera e pernottamento.

SAN IGNACIO La missione di San Ignacio emerge da un’oasi lussureggiante di palme da dattero. Furono i gesuiti a fondare la missione nel lontano 1728, gli stessi che edificarono la grande chiesa che domina la piazza centrale del paesino.

10° giorno: DOMENICA 1° MARZO - LAGUNA SAN IGNACIO – BAHIA MAGDALENA

Prima colazione. In mattinata, si lascerà il percorso pavimentato e si guiderà attraverso una pista di sabbia battuta fino all’omonima laguna sul Pacifico. Il luogo è frequentato da biologi marini di tutto il mondo che ogni anno vengono fin qui per studiare le Balene grigie in virtù delle ottimali condizioni di avvicinamento. Dopo l’arrivo si effettuerà una uscita in barca per ammirare questi mansueti giganti del mare riuniti annualmente nella laguna per riprodursi o partorire i propri piccoli che cercano spesso un contatto con gli occupanti delle imbarcazioni. Dopo il rientro e il pranzo servito al campo, partenza per il Sud attraverso i tornanti della Sierra della Giganta fino a Bahia Magdalena, per raggiungere un villaggio di pescatori sul Pacifico e pernottare in una posada con spiaggia, Posada Mar y Arena. Cena libera e pernottamento.

11° GIORNO: LUNEDÌ 2 MARZO - BAHIA MAGDALENA – TODOS SANTOS

Prima colazione. In mattinata partenza con una lancia privata per esplorare l’ampia baia con i labirinti di mangrovie, la ricca avifauna e l’interminabile arenile desertico bagnato dal Pacifico costituito da un mare di dune di sabbia. Dopo un picnic tra le dune e il ritorno a terra si riprenderà la strada alla volta di Todos Santos, caratteristico paesino coloniale sul Pacifico, oggi divenuto rifugio di artisti internazionali. Il villaggio, che sorge all’altezza del Tropico del Cancro, ha un’atmosfera tipicamente messicana, gli abitanti sono sereni e cordiali e lo stile di vita è semplice e tranquillo ed è per queste ragioni che è stato scelto da molti artisti come luogo dove vivere. Arrivo e sistemazione presso un caratteristico albergo ricavato da un‘antica dimora, Casa Tota 4*. Cena libera e pernottamento.

12° GIORNO: MARTEDÌ 3 MARZO - TODOS SANTOS – SAN JOSÈ DEL CABO

Prima colazione. Partenza verso la punta estrema della penisola facendo tappa in due bellissime spiagge del litorale del Capo. Arrivo a San José del Cabo e sistemazione presso il Tropicana Inn4*. Cena libera e pernottamento.

13° giorno: MERCOLEDÌ 4 MARZO - SAN JOSÈ DEL CABO – CITTÀ DEL MESSICO

Prima colazione. In mattinata, trasferimento all’aeroporto di San José del Cabo, situato a circa un’ora di guida lungo il Pacifico, per le operazioni di imbarco sul volo di rientro in Italia. Partenza con il volo di linea INTERJET 4O 2800 delle ore 12:40 con arrivo a Città del Messico 15:45. Ripartenza con il volo di linea IBERIA IB6402 delle ore 20:55. Pasti e pernottamento a bordo.

14° GIORNO: GIOVEDÌ 5 MARZO MADRID – VENEZIA

Arrivo a Madrid alle 14:20. Ripartenza sul volo di linea IBERIA IB3244 delle ore 16:20 con arrivo a Venezia alle 18:50. Ritiro dei bagagli e trasferimento a Padova con pullman riservato.

PREZZI E DETTAGLI

Quota di partecipazione a persona € 3980,00

Supplemento singola € 690,00

Assicurazione facoltativa contro l’annullamento in camera doppia € 150,00

Assicurazione facoltativa contro l’annullamento in camera singola € 195,00

Cambio applicato:1 Euro = 1,12 USD (17/07/2019).Eventuali adeguamenti valutari e/o delle tasse aeroportuali potranno essere applicati 20 giorni prima della partenza. La parte quotata in dollari corrisponde al 70% del totale.

L’iscrizione e la partecipazione al viaggio sono regolate dal Contratto di Viaggio riportato nel sito www.doitviaggi.come disponibili presso la nostra sede. Le normative, i massimali assicurati e le possibili integrazioni sono riportati nel sito www.doitviaggi.come disponibili presso la nostra sede.

LA QUOTA COMPRENDE:

• voli intercontinentali di linea Iberia a/r con franchigia bagaglio inclusa;

•12 pernottamenti negli alberghi indicati con sistemazione in camera doppia (in tenda doppia presso il Campo Base della Laguna di San Ignacio);

• trattamento di mezza pensione, con i pasti come indicato da programma;

• vetture Chevrolet Suburban;

• le seguenti escursioni: escursione guidata in barca privata ai faraglioni di Cabo San Lucas; escursione guidata in barca a Isla Espiritu Santo; escursione guidata in barca privata a Isla Coronado; escursione di whale watching in barca presso la Laguna di Guerrero Negro e presso la Laguna di San Ignacio; escursione guidata in barca privata alla baia di Magdalena;

• ingressi ai parchi naturali, ai musei e al sito UNESCO delle pitture rupestri;

• guida esperta naturalistica parlante italiano;

• kit da viaggio a coppia;

• guida e gadget da viaggio;

• accompagnatore DOIT VIAGGI dall’Italia;

• assicurazione medico-bagaglio AXA con copertura fino a € 10.000.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

• le mance (saranno raccolti € 70 dall’accompagnatore in loco);

• le escursioni indicate come “facoltative”;

• assicurazione facoltativa contro l’annullamento al viaggio per cause mediche certificate senza franchigia € 150 in camera doppia; € 195 in camera singola;

• gli extra di carattere personale e tutto quanto non riportato alla voce “la quota comprende”.

PENALI:

Al viaggiatore che receda dal contratto prima della partenza per qualsiasi motivi anche imprevisto e sopraggiunto, al di fuori delle ipotesi elencate al primo comma, saranno addebitati – indipendentemente dal pagamento dell’acconto di cui all’art.7 comma 1 –il costo individuale di gestione pratica e l’eventuale corrispettivo di coperture assicurative già richieste al momento della conclusione del contratto o per altri servizi già resi, adeguate e giustificabili spese di risoluzione preventivamente indicate nei programmi alla voce Penali da recesso, salvo eventuali condizioni più restrittive - legate a periodi di alta stagione o di piena occupazione delle strutture - che verranno comunicate al viaggiatore in fase di preventivo e quindi prima della conclusione del contratto:

a.10% della quota di partecipazione fino a 46 giorni prima della partenza (per quanto riguarda la biglietteria aerea ai sensi della normativa che regola la relativa tariffa);

b.30% della quota di partecipazione da 45 a 31 giorni prima della partenza;

c.50% della quota di partecipazione da 30 a 21 giorni prima della partenza;

d.75% della quota di partecipazione da 20 a 15 giorni prima della partenza;

e.100% della quota di partecipazione da 14 giorni prima della partenza.

Nessun rimborso spetta a chi rinuncia il giorno ante partenza o il giorno stesso, o decida di interrompere il viaggio a soggiorno già intrapreso. Il calcolo dei giorni non include quelli di recesso e di partenza.

ATTENZIONE

In caso di annullamento o cambio nome di biglietti aerei di linea, aerei low cost o traghetti abbinati al pacchetto, già emessi, o altri servizi già acquistati e non rimborsabili la penale applicata sarà pari al 100% del costo del biglietto o servizio


82 visualizzazioni

Nextour s.r.l. | P.I. 00114570285 | C.F. 00114570286

Copyright - coachweb.it